PATOLOGIA:
Pediculosi del pube
Mallattia causata da artropodi
Categoria: Malattie della pelle

Descrizione
Parassitosi causata da "Phtirus pubis" (pidocchio del pube o piattola), insetto appartenente al subordine "Anoplura", ordine "Phthiraptera".
Epidemiologia
Diffusa in tutto il mondo, piuttosto comune nei giovani adulti sessualmente attivi. L'infestazione avviene attraverso l'uso di indumenti parassitati o il contatto con peli parassitati.
Come si manifesta
Il sintomo principale il prurito, soprattutto di sera e di notte. I parassiti e le loro uova sono osservabili nella regione pubica; altre aree possibili sono il tronco, le ascelle, la barba, le ciglia, le sopracciglia e il contorno del cuoio capelluto. Nei bambini le ciglia e le sopracciglia possono essere le uniche localizzazioni.
Raramente compaiono macule o chiazze bluastre (macule cerulee) sull'addome o sul tronco, per azione della saliva del parassita sul sangue umano.
Pediculosi del pube

Terapia
Sulle ciglia ossido giallo di mercurio al 2% in unguento oftalmico 2 volte al giorno per 8 giorni; per le altre localizzazioni, malathion in gel per 15 minuti da asportare accuratamente mediante lavaggio ripetuto eventualmente dopo 8 giorni.